Pensate a spiagge tranquille per lunghe passeggiate, magari con il vostro amico a quattro zampe…… aggiungete una gran voglia di rilassarvi con la lenza in mano per poter poi gustare il frutto di tanta pazienza….o ancora immaginate tanta, tanta natura selvaggia, pinete silenziose e rilassante sciaquettio delle onde…..
…..dite la verità…..non vi sentite già molto piu’… « Zen »…?
…..ebbene tutto questo é cio’ che vi puo’ offrire
« Il Mare d’Inverno » !

Il Salento è influenzato da un clima mediterraneo, tipico delle regioni che si affacciano sul omonimo Mare. La stagione autunnale, quando ancora le temperature son miti, è ideale per godere di una vacanza in Salento e goderselo guardandolo da altre angolazioni: con escursioni in campagna visitando vigneti, frutteti, gli alberi di ulivo, le terre coltivate, e poi ancora le pajare, le caseddhe, i frantoi ipogei…tutte quelle cose che in estate, spesso a causa delle temperature elevate o dei pochi giorni a disposizione che, solitamente si preferisce dedicare alla spiaggia, sono difficili da “incastrare”.

Come poter resistere al fascino dei parchi naturali come Porto Selvaggio, il Parco Regionale di Rauccio, Le Cesine etc…

Durante l’inverno è bello dedicarsi alla visita dei paesi dell’entroterra salentino tra antichi borghi e città d’arte, come Ugento, Specchia, Casarano, Nardò, Alezio..piccoli comuni con tanta storia che potrete vedere sulle case, sui monumenti, nelle vie…..

E poi ci si può dedicare alla più famosa, Lecce, bellissima cittadina dalla temperatura accogliente, con i suoi edifici barocchi che vi guideranno fino al suo fulcro, la Piazza Sant’Oronzo. Da non farsi mancare un assaggio all’ottimo “pasticciotto” leccese e, perché no, il caffè con il latte di mandorla, più tipico del periodo estivo ma gradito, per la sua dolcezza e particolarità, durante tutto l’anno. Le chiese a Lecce non mancano di sicuro come pure i musei, Sigismondo Castromediano, la Pinacoteca d’Arte Francescana…..

Per chi ama la fotografia non c’è periodo migliore per cogliere degli scatti eccezionali in riva al mare che ha un volto diverso rispetto a quello dei mesi estivi, quando le spiagge sono affollate e rumorose. I tramonti sono da togliere il fiato per la loro limpidezza come pure l’azzurro del cielo. Il vento che si fonde con le onde creando giochi d’acqua e i colori incredibili….tutta la magnificenza della natura viene svelata.

Il folklore salentino non si spegne nemmeno quando le spiagge si svuotano. La taranta, la sagra della pittula, i presepi allestiti in un’atmosfera magica a pochi passi dal mare…
Tra tutte forse la festa tradizionale piu’ conosciuta in zona è la “focara di Novoli”, tipico falo’ fatto di tralci di vite appena potati e si svolge il 17 Gennaio, giorno di Sant’Antonio Abate.

Da non perdere poi il carnevale di Gallipoli con carri allegorici e maschere di cartapesta, fedeli alla tradizione!

E se ancora non siete convinti che il Salento saprà dare il meglio di sé anche lontano dalla stagione estiva……immergetevi nella cucina salentina, a base di ingredienti semplici ma saporiti e nutrienti: le pittule (tipiche della festa dell’Immacolata, l’8 dicembre), le pucce con le olive, i ‘minchiareddhi’, i ‘ciciri e tria’, ‘lu purpu alla pignata’, i ‘purciddhuzzi’…..il tutto annaffiato da Malvasia nera, Negramaro o Primitivo.

Insomma, l’avrete capito, il Salento è una terra con un anima cosi’ forte… che non conosce tempo o stagioni!